Il Giardino


Rifugio di relax

  Uno storico parco esotico di interesse botanico di oltre 1500 mq circonda l’Hotel Villa Schuler. Sul lato mare, dalla Terrazza delle Palme impreziosita da oleandri, pomelie e gelsomini si gode una vista maestosa sul golfo e sull’Etna. Nell’ampio giardino a terrazzamenti lato centro storico scoprirete un prezioso patrimonio botanico con oltre 400 specie di flora mediterranea autoctona e rarità tropicali e subtropicali curata da esperti e appassionati giardinieri. Romantici viottoli, aiole fiorite, pergolati ombrosi, un orto officinale, una vasca con pesci rossi e tartarughe acquatiche, una nursery e romantici angolini arredati per godere momenti di assoluto relax. Uno storico parco esotico di interesse botanico di oltre 1500 mq circonda l’Hotel Villa Schuler. Sul lato mare, dalla Terrazza delle Palme impreziosita da oleandri, pomelie e gelsomini si gode una vista maestosa sul golfo e sull’Etna.

Nell’ampio giardino a terrazzamenti lato centro storico scoprirete un prezioso patrimonio botanico con oltre 300 specie di flora mediterranea autoctona e rarità tropicali e subtropicali curate da esperti e appassionati giardinieri.

Romantici viottoli, aiuole fiorite, pergolati ombrosi, un orto officinale, una vasca con pesci rossi e tartarughe acquatiche, una nursery e angoli nascosti e solitari per godere momenti di assoluto relax.

OASI DEI SENSI

 Chi lascia il frequentatissimo Corso Umberto scendendo per la breve scalinata “Scesa Morgana” e varca il cancello in ferro battuto di Villa Schuler si troverà piacevolmente avvolto da un fitto intreccio di piante esotiche e profumi mediterranei, una vera Oasi di Pace.  L’ esuberante parco a terrazzamenti conserva tutt’oggi l’impianto originario ideato dal nonno Schuler Eugenio nel 1902 ed è caratterizzato da sentieri bordati, pergole e colonnati, da palme, agrumi, cipressi, kentie, yucche e piante esotiche. Già allora  il parco era dominato da un enorme pinus pinea che oggi, con i suoi 20 metri di altezza, è probabilmente l’albergo più longevo di Taormina. Insieme ai parchi delle 2 ville limitrofe, il parco di Villa Schuler rappresenta oggi la più estesa zona verde nel centro storico di Taormina.Ci'o che rende laCiò che rende la Villa Schuler così speciale è anche il suo giardino. Chi lascia il frequentatissimo Corso Umberto scendendo per la breve scalinata “Scesa Morgana” e varca il cancello in ferro battuto di Villa Schuler si troverà piacevolmente avvolto da un fitto intreccio di piante esotiche e profumi mediterranei, una vera Oasi di Pace

L’ esuberante parco a terrazzamenti conserva tutt’oggi l’impianto originario ideato dal nonno Schuler Eugenio nel 1902 ed è caratterizzato da sentieri bordati, pergole e colonnati, da palme, agrumi, cipressi, kentie, yucche e piante esotiche. Già allora  il parco era dominato da un enorme pinus pinea che oggi, con i suoi 20 metri di altezza, è probabilmente l’albero più longevo di Taormina. Insieme ai parchi delle 2 ville limitrofe, il parco di Villa Schuler rappresenta oggi la più estesa zona verde nel centro storico di Taormina.
 


Nel corso degli anni sono state introdotte varie nuove specie. La flora mediterranea e siciliana rappresenta il cuore del giardino ed è integrata da essenze tropicali e subtropicali, da alberi provenienti da tutto il mondo, palme, banani, succulente e cactacee. Siamo appassionati di botanica e sono molte le piante che abbiamo portato a casa dai nostri viaggi.

Nel vivaio propaghiamo, selezioniamo e curiamo piante con grande passione.  Il giardino     
Molte piante del giardino didattico di Villa Schuler sono contraddistinte dalla presenza di un cartello che indica il genere e la specie di appartenenza secondo il sistema della nomenclatura binomia inventato dal medico e naturalista svedese Carl von Linné, in Italia noto come Carlo Linneo (1707-1778), in cui il nome scientifico di un organismo è costituito da due parti: il nome del genere e il nome della specie.  
Molte piante del giardino didattico di Villa Schuler sono contraddistinte dalla presenza di un cartello che indica il genere e la specie di appartenenza secondo il sistema della nomenclatura binomia inventato dal medico e naturalista svedese Carl von Linné, in Italia noto come Carlo Linneo (1707-1778), in cui il nome scientifico di un organismo è costituito da due parti: il nome del genere e il nome della specie.   
 Molte piante del giardino didattico di Villa Schuler sono contraddistinte dalla presenza di un cartello che indica il genere e la specie di appartenenza secondo il sistema della nomenclatura binomia.

 Molte piante del giardino didattico sono contraddistinte dalla presenza di un cartello che indica il genere e la specie di appartenenza secondo il sistema della nomenclatura binomia inventato dal medico e naturalista svedese Carl von Linné, in Italia noto come Carlo Linneo (1707-1778), in cui il nome scientifico di un organismo è costituito da due parti: il nome del genere e il nome della specie.  

 LLe piante del giardino
 

  • oltre 300 specie provenienti dal bacino mediterraneo, Africa e Asia
  • aranci, limoni, mandarini e pompelmi 
  • essenze odorose ed erbe aromatiche 
  • cactacee e succulente 
  • piante a fioriture annuali, biennali e perenni 


A disposizione dei nostri clienti abbiamo anche diverse pubblicazioni e libri di botanica. Il ns. appassionato ed esperto giardiniere Giuseppe Coslovi (“Pippo”) è inoltre disponibile per visite didattiche individuali, anche organizzate al momento. Una occasione da non lasciarvi sfuggire! 

facebook: Il Giardino di Villa Schuler