FAQs: dettaglio

04 gennaio 2012

DIVIETO DI FUMO IN LOCALI PUBBLICI

Il Ministero della Salute, con la Circolare 17 dicembre 2004, ha provveduto ad emanare alcune indicazioni interpretative ed attuative relativamente alla prossima entrata in vigore del divieto di fumo:

CAMPO DI APPLICAZIONE - Il divieto di fumo riguarda tutti i locali chiusi pubblici e privati aperti ad utenti o al pubblico. Il Ministero ricomprende, in via esemplificativa e non esaustiva, tra i locali chiusi privati aperti ad utenti o al pubblico: "oltre ai bar e ristoranti, i circoli privati e tutti i locali di intrattenimento, come le discoteche, e quelli ad essi assimilati, come le palestre, le sale corse, le sale gioco, le sale video games, le sale Bingo, i cinema multisala, i teatri.
Il divieto di fumo trova applicazione anche nei luoghi di lavoro privati, che siano aperti al pubblico o ad utenti. Secondo il Ministero, "utenti" dei luoghi di lavoro privati devono essere considerati anche gli stessi lavoratori che prestano in tali locali la loro attività lavorativa.

OBBLIGHI DEI SOGGETTI RESPONSABILI DELLA STRUTTURA ALBERGHIERA - Secondo il Ministero, sul gestore dell'esercizio pubblico, ovvero sul dipendente o collaboratore da lui formalmente incaricato, ricadono i seguenti obblighi:
- richiamare formalmente i trasgressori all'osservanza del divieto di fumare;
- segnalare, in caso di ottemperanza al richiamo, il comportamento dei trasgressori, ai pubblici ufficiali e agenti ai quali competono le contestazioni della violazione del divieto e la conseguente redazione del verbale di contravvenzione.
In caso di violazione ai suddetti obblighi, nonché in caso di mancata esposizione dei cartelli, al gestore dell?esercizio pubblico è applicabile la sanzione amministrativa da 200 a 2000 euro (dal 1.1.2005, con l'entrata in vigore della legge finanziaria 2005, la sanzione aumenterà: da 220 a 2200 euro).

NON AVENDO AL MOMENTO AREE ATTREZZATE PER FUMATORI PREGHIAMO LA GENTILE CLIENTELA DI FUMARE SOLO NELLE AREE ESTERNE: la terrazza delle palme,il sun roof ed il giardino.



Indietro